Il mese che non scrivo.

Esatto. E’ uscito il Gioco che aspettavo da 5 anni. Quindi tutto il tempo lo butto lì. Diciamolo anche perchè non ho proprio una mazza da riportare, nel senso… Cioè… La vita procede viaggiando dal paradiso all’inferno come solito, parabole ascendenti e discendenti. Umore instabile. Quindi dopo un paio di mesetti di idilliaco buonumore, siamo già dalle parti del tutto a rotoli. Tornando in topic, oramai dopo la fase iniziale da nerd totale pian piano ho ripreso i contatti con il mondo. Esco di casa, vado fuori con gli amici. Così tornano le sempre sane abitudini del fine settimana. Aperitivare fino alle undici e mangiare ancora più tardi, tornare a casa che non sai se sei a casa. La sveglia del sabato nella maggioranza dei casi si manifesta da scompenso totale per il sottoscritto. E non ci devo pensare troppo perchè devo lavorare e la bolla misantropa personale è al limite, non sopporto un solo cliente e oggi arrivano a fiumi come se lo facessero apposta… Nei pochi momenti di pausa provo a mettere insieme i pezzi e inesorabilmente non solo ti rendi conto di aver fatto una marea di cazzate, ma chissà, forse hai pure fatto qualcosa di irreparabile. Devo buttare via il telefono invece di scrivere scrivere scrivere eccetera. Pazienza, vado preso in blocco e senza sconti. La serata si impasta nella nebbia e si avvita ma non ho avuto belle visioni stavolta. Così con la saliva azzerata il riprendere la giornata ha un peso specifico indicibile. Ho due strade. O mi avvito nel placido “malinconismo laconico” oppure esplodo, ricarico le ultime pile rimaste, tengo duro fino a oggi pomeriggio e mando a fanculo tutto e tutti. Almeno fino a stasera dove avrò un doppio compleanno. Buona giornata. Ma anche no. Comprate Diablo 3 che ci becchiamo online. 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi l\'operazione per lasciare un commento! (in numeri) * Tempo scaduto! Ricarica la pagina.